Suicide Squad: un video spiega le origini della Task Force X

Suicide Squad

La Task Force X in azione in una foto di Suicide Squad

Grazie a Great Big Story possiamo ammirare un nuovo video che ripercorrere le origini della Task Force X protagonista di Suicide Squad, il cinecomic di David Ayer che sta scaldando il dibattito tra pubblico e critica.
Così come Batman V Superman, la visione del regista non sembra, neanche in questo caso, beneficiare dell’appoggio totale della produzione e a confermare chiaramente l’ipotesi è il cut cinematografico che vedremo nelle sale, il quale non rende pienamente giustizia ad un’opera che aveva strabilianti possibilità tecniche e creative e invece è costretta piegarsi al volere della property.
Ricordiamo che la pellicola di Ayer – di cui esistono due versioni – uscirà nei cinema italiani il 13 agosto.
Nell’attesa, scopriamo insieme la storia della Squadra Suicida nel filmato che trovate qui sotto:
Scritto e diretto da David Ayer, Suicide Squad è il secondo blockbuster cinefumettistico distribuito da Warner Bros. nel 2016 dopo Batman V Superman: Dawn of Justice di Zack Snyder. Nel cast troviamo Will Smith (Deadshot), Jared Leto (Joker), Margot Robbie (Harley Quinn), Jai Courtney (Captain Boomerang), Cara Delevingne (Enchantress), Joel Kinnaman (Rick Flagg), Viola Davis (Amanda Waller), Adewale Akinnuoye-Agbaje (Killer Croc), Jay Hernandez (El Diablo), Karen Fukuhara (Katana), Scott Eastwood, Adam Beach (Slipknot), Jim Parrack e Ike Barinholtz.
Prodotto e distribuito da Warner Bros., il lungometraggio arriverà nelle sale americane il 5 agosto e in quelle italiane il 13.
A seguire la sinossi ufficiale:
“Quanto è bello essere cattivi! Mettete insieme una squadra composta dai più cattivi e pericolosi individui sulla faccia della terra, riforniteli dell’’arsenale più potente a disposizione del governo e spediteli in una missione suicida per sconfiggere una misteriosa entità. Questo il compito dell’ufficiale Amanda Waller che ha radunato il gruppo di individui più malvagi e senza scrupoli. Tuttavia, quando capiranno che non sono stati scelti per avere successo ma per essere incolpati quando falliranno inevitabilmente, cosa succederà?”

Potrebbero piacerti...

Shares