Venezia 2015 – Al regista Jonathan Demme il premio Persol Tribute to Visionary Talent Award

0
463

image 19

Il regista Jonathan Demme, giunto al Lido in qualità di Presidente della Giuria Orizzonti della 72ma Mostra del Cinema di Venezia, ha ricevuto oggi il Persol Tribute to Visionary Talent Award.
Il premio è stato consegnato in Sala Darsena alla presenza del Direttore del Festival Alberto Barbera e del pubblico in sala che ha accolto con entusiasmo il cineasta statunitense, autore nella sua straordinaria carriera di opere quali Il silenzio degli innocenti, Philadelphia, Rachel va a sposarsi e del recente Dove eravamo rimasti.
Anche noi di CineAvatar abbiamo assistito con emozione alla consegna del riconoscimento, immortalando il momento in una serie di scatti e video che potete ammirare direttamente qui sotto:

A seguire il comunicato ufficiale diramato da La Biennale di Venezia:

logo_biennale

La Biennale di Venezia /Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica

 Al regista statunitense Jonathan Demme

il Persol Tribute to Visionary Talent Award 2015

La Biennale di Venezia e Persol annunciano che è stato attribuito al grande regista statunitense Jonathan Demme (Dove eravamo rimasti, Il silenzio degli innocenti, Philadelphia, Rachel va a sposarsi) il Persol Tribute to Visionary Talent Award della 72. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica (2 – 12 settembre 2015).
La consegna del Persol Tribute to Visionary Talent Award 2015 a Jonathan Demme, che alla 72. Mostra di Venezia èPresidente della Giuria Orizzonti, avrà luogo giovedì 3 settembre alle ore 15 in Sala Darsena (Lido di Venezia).
Il Direttore della Mostra, Alberto Barbera, a proposito di questo riconoscimento ha dichiarato: “Jonathan Demme è parte di quella generazione di autori cinefili che hanno rivoluzionato  Hollywood negli anni Settanta. Dalle colte riletture dei generi che caratterizzano i suoi inizi, allo sviluppo di un cinema personale profondamente ancorato all’individuo, alla frequentazione sistematica del documentario nobilitato da un approccio innovatore, Demme ha dato vita a una galleria ricchissima di personaggi sullo sfondo di un paesaggio americano la cui esuberanza pop rimanda a classiche esperienze figurative degli anni Sessanta, anticipando l’esplorazione postmodernista di molti autori contemporanei. Colorato, esuberante, limpido, appassionato e  intelligente, il suo cinema si muove agilmente tra produzioni da studio e indipendenti, fiction e documentario, assecondando il proprio gusto per l’imprevisto, lo scarto di tono o di genere all’interno di ogni singolo film, sino a farne una cifra stilistica originale e riconoscibile”.
Stefano Volpetti, Chief Marketing Officer di Luxottica Group, ha dichiarato: “Siamo particolarmente orgogliosi di continuare la nostra collaborazione con la Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica della Biennale di Venezia, per noi giunta quest’anno alla sua undicesima edizione consecutiva. Il PERSOL TRIBUTE TO VISIONARY TALENT AWARD celebra nel 2015 un artista rivoluzionario del grande schermo e una icona dell’arte cinematografica statunitense. È un onore per noi premiare Jonathan Demme, un talento che rispecchia appieno la personalità di Persol. Questo nostro marchio da sempre rappresenta un riferimento intramontabile negli accessori di prestigio ed e’ legato per autentica passione al mondo dell’arte cinematografica grazie alla sua arte manifatturiera, insuperata negli anni per esclusività e innovazione di design e produzione. Siamo orgogliosi che un artista come Demme abbia accettato di ricevere e di associare il suo talento a quello di Persol.”
Persol è per l’undicesimo anno sponsor della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia.
Jonathan Demme è considerato uno tra i più importanti autori del cinema contemporaneo. E’ regista, produttore e sceneggiatore. Ha diretto capolavori indimenticabili e noti in tutto il mondo quali Il silenzio degli innocenti (1991), vincitore di cinque premi Oscar fra cui miglior film e miglior regia, e Philadelphia (1993), vincitore di due premi Oscar. Ha debuttato nella regia nel 1974 prodotto da Roger Corman e ha poi diretto – spaziando tra diversi generi, dall’horror alla commedia – oltre trenta film, tra cui alcuni cult movies come Il segno degli Hannan (1979), Qualcosa di travolgente(1986) e Una vedova allegra… ma non troppo (1988). Demme ha dimostrato un notevole talento nel dirigere film con una forte componente musicale (Stop Making Sense, 1984; Neil Young: Heart of Gold, 2006; Dove eravamo rimasti, 2015). Ha partecipato numerose volte alla Mostra di Venezia con alcuni suoi titoli fra i più significativi, quali Una volta ho incontrato un miliardario (1980, in Concorso, vincitore di due Oscar), The Manchurian Candidate (2004, fuori Concorso), Man From Plains (2007, Orizzonti Doc), Rachel sta per sposarsi (2008, in Concorso), I’m Caroline Parker: the Good, the Bad and the Beautiful (2011, Orizzonti) ed Enzo Avitabile Music Life (2012, fuori Concorso). Alla Mostra 2015 è Presidente della Giuria Orizzonti. Il suo nuovo lavoro è Dove eravamo rimasti (2015), con Meryl Streep.
 La 72. Mostra del Cinema di Venezia si terrà al Lido dal 2 al 12 settembre 2015, diretta da Alberto Barbera e organizzata dalla Biennale presieduta da Paolo Baratta.