Black Phone: il nuovo trailer del film con Ethan Hawke

0
209

Il nuovo trailer italiano di Black Phone

Universal Pictures International Italy ha diffuso online il nuovo trailer italiano di Black Phone, film diretto da Scott Derrickson in arrivo nelle sale il 23 giugno 2022.

Un’uscita gradita, soprattutto per coloro che non aspettano altro che ammirare Ethan Hawke nei panni di un sadico sequestratore e assassino.

SINOSSI

Il telefono è morto. E sta squillando. Il regista Scott Derrickson torna alle sue radici e collabora di nuovo con il marchio più importante del genere, Blumhouse, per un nuovo thriller horror. Finney Shaw, un timido ma intelligente ragazzo di 13 anni, viene rapito da un sadico assassino che lo rinchiude in un seminterrato insonorizzato dove le urla servono a poco. Quando un telefono disconnesso inizia a squillare sul muro, Finney scopre di poter sentire le voci delle precedenti vittime dell’assassino. E sono decisi a fare in modo che ciò che è successo a loro non accada a Finney.

Potete ammirare il trailer in cima all’articolo e qui sotto il poster.

Black Phone- Locandina.

Ethan Hawke e Derrickson da horror

Ethan Hawke non è certo nuovo a trasformismi di vario tipo portati sul grande schermo. Tuttavia, è interessante come molte testate lo definiscano uno dei ruoli più inquietanti e spaventosi della sua carriera, al momento.

A giudicare dalla visione di questo trailer, sicuramente l’attore, noto per i suoi ruoli nella trilogia di Before, porterà in scena un personaggio controverso e inedito per lui. Non è però la prima volta a ruoli da “cattivo”; si ricordi su tutti il suo recente ruolo di villain, Arthur Arrow, nella serie Moon Knight, prodotta dalla Marvel Stuodis per Disney+. Non si aspetta altro che vedere la sua performance e quella di Mason Thames che interpreterà il protagonista Finney Shaw, esordio per lui sul grande schermo.

Dopo i successi di Sinister e Doctor Strange, Derrickson firma un altro horror dalle tinte oscure e lo fa con il suo sceneggiatore di fiducia C. Robert Cargill.

Il film segna, inoltre, una nuova collaborazione tra Derrickson e la Blumhouse Productions, che aveva già prodotto Sinister sempre con Ethan Hawke.