Venezia 2015 – Day #4: ‘transizioni’ emozionanti con The Danish Girl e…Eddie Redmayne!

0
92

11992062_10204638062929236_1549793927_n

Una parata di star ha invaso letteralmente il Lido. Volti noti e premi Oscar hanno presentato diversi film in concorso.
Ma procediamo con ordine!
Con somma gioia e gaudio (personali) oggi è stato il giorno di The Danish Girl e qualsiasi altro film è scomparso di fronte alla bellezza e alla potenza emotiva di questa pellicola.
Tom Hooper ha portato alla luce un perla d’arte raffinata e ha lasciato una storia toccante e commovente in mano a Eddie Redmayne e Alicia Vikander; inutile dirvi che gli occhi dei fan erano tutti per loro e ha incantato la critica.
Sin dalle prime ore del giorno, come richiede la tradizione, decine e decine di fan hanno aspettato sotto il sole per poter vedere per qualche minuto i loro idoli e come sempre tra di loro c’ero anche io che lo faccio per dovere di cronaca (e per ‘vantarmi’ con gli amici quando faccio qualche selfie).
Un via vai continuo sotto la sala delle conferenze stampa. I primi sono stati i protagonisti de L’attesa, opera prima del regista Piero Messina, interpretata da un cast franco-italiano con una Juliette Binoche, non più giovanissima ma sempre molto elegante. Il film si vocifera sia stato fischiato in sala, insomma un grande esordio italiano (peccato esserselo perso).
Sbarcano poi due premi Oscar, Tom Hooper e Eddie Redmayne, insieme a Lady Fassbender e la signora Depp, ovvero Alicia Vikander e Amber Head ed è subito delirio. Una conferenza stampa ricca di domande sulla transessualità, argomento che, a quanto pare, in Italia resta ancora un mistero. Per fortuna che c’è Tom.
Altro giro, altro regalo e altro film in concorso: arriva Equals, la pellicola ambientata in un futuro distopico dove provare emozioni è considerato una malattia punibile con la morte. Tra i protagonisti Kristen Stewart, che nella sua semplicità e freschezza appare sorridente e molto carina sotto i raggi del sole veneziani, e Nicholas Hoult che è sicuramente da considerarsi molto più che carino. Il film è un nì, l’idea è bella e riporta alla mente 1984 di George Orwell, ma qualcosa non soddisfa in tutto e per tutto.
Ecco il resoconto fotografico della giornata:
La vostra affezionata inviata vi dà appuntamento a domani con nuove emozionanti avventure direttamente dalla Mostra del Cinema di Venezia.
#TheVeniceGirl (oggi più che mai)!