Stasera in TV: Schindler’s List alle 21 su Iris per il Giorno della Memoria

0
64

L’orrore non ha colore, come la memoria.
In occasione del Giorno della Memoria, in cui si ricordano tutte le vittime dell’Olocausto, Iris trasmetterà alle ore 21 Schindler’s List, il capolavoro firmato da Steven Spielberg.
Chiunque salva una vita salva il mondo intero” recita il Talmud, il libro sacro dell’ebraismo. La storia è quella dell’imprenditore tedesco Oskar Schindler – interpretato da un immenso Liam Neeson – che salvò oltre 1000 ebrei.
Per Spielberg narrare le tragedie, i genocidi di massa, eventi brutali come l’Olocausto, significa non giudicare, non offrire ai negazionisti l’opportunità retroattiva di sensibilizzarsi sul tema. Per il regista di Cincinnati portare sul grande schermo la vicenda di Oskar Schindler rappresenta il modo più chiaro e limpido di descrivere l’umanità e il potere salvifico della speranza, fornendo una possibilità, una via “maestra” per abbracciare la redenzione. Schindler’s List è un’opera autentica e toccante che ci aiuta a riflettere sul senso primario dell’esistenza, sulla misericordia e la carità, sulla forza universale dell’amore. Perché, come suggerisce la parabola del buon Samaritano, aiutare il prossimo è un atto spontaneo che non ha secondi fini, un gesto puro e naturale che non richiede nulla in cambio.
Spielberg lavora in questa direzione, dipinge un affresco struggente, in bianco e nero, dal grande impatto emotivo, calando i personaggi in una dimensione sbiadita, pallida, primordiale, per rendere ancora più edificante l’incursione del colore, in quel rosso acceso che simboleggia il fuoco, la fiamma, il focolare della vita.
A distanza di 27 anni Schindler’s List è un film che, come pochi altri, racconta l’orrore, l’esecrazione della guerra, senza appoggiarsi alla banale retorica ma mostrando il dolore e le atrocità della Shoah attraverso il filtro della verità, del reale svolgimento dei eventi.
Un motivo in più per rivederlo o, per chi non lo avesse ancora fatto, di scoprirlo.