The House that Jack Built: Lars von Trier parla del film e punta a Cannes 2018

0
355
Lars Von Trier
lars von trier The House That Jack Built
The House that Jack Built: nuovi dettagli sul film, von Trier punta a Cannes 2018
In occasione dell’inizio delle riprese in Svezia di The House That Jack BuiltLars Von Trier ha tenuto la sua prima conferenza stampa dopo la controversa dichiarazione filo-nazista che gli era costata l’espulsione dal Festival di Cannes nel 2011.
Von Trier ha parlato con i giornalisti del casting del suo prossimo film, affiancato da Matt Dillon e Uma Thruman:
“Tante persone a cui abbiamo mandato lo script hanno detto che avrebbero fatto di tutto per lavorare con me… tranne in questo progetto. “E poi due hanno detto sì”.
Dopo la Svezia, le riprese si sposteranno a Copenaghen a maggio. La storia segue di Jack (Dillon) per 12 anni, raccontando cinque incidenti che lo hanno portato a diventare un serial killer. Il film verrà narrato seguendo il punto di vista di Jack, che vede ogni omicidio come un’opera d’arte, nonostante il suo problema gli impedisca di relazionarsi con il mondo esterno e un intervento della polizia sia sempre più vicino.
Il filmmaker ha dichiarato che tornare sul set lo ha reso ansioso e che questo potrebbe essere il suo ultimo film da regista:
“Penso di essere troppo vecchio per continuare. Lavorare sul set e correre dietro agli attori, anche se sono molto gentili, è una grande sfida. Non penso di riuscire a fare altri film dopo questo”.
Von Trier ha anche aggiunto: “Ho parlato con le persone che conosco a Cannes e… sì, forse.” Chiaramente è troppo presto per trarre delle conclusioni.
Prima della polemica di Cannes 2011, il cineasta è stato protagonista del Festival in diverse edizioni: ha conquistato la Palma D’Oro nel 2000 per il musical Dancer In The Dark e il Gran Premio della Giuria nel 1996 con Le Onde del Destino.
Kristen Dunst e Charlotte Gainsbourg sono state premiate come migliori attrici per le interpretazioni in Melancholia e Antichrist. Anche Bjork ha ottenuto il riconoscimento come migliore attrice per Dancer In The Dark.
Fonte: Deadline