Summer: il trailer italiano del film di Kirill Serebrennikov

summer

Summer (Leto) di Kirill Serebrennikov

I Wonder Pictures ha diffuso online il trailer italiano di Summer (Leto), il nuovo film di Kirill Serebrennikov presentato in anteprima mondiale alla 71ª edizione del Festival di Cannes e a Biografilm Festival | International Celebration of Lives di Bologna.
Il lungometraggio uscirà nelle nostre sale il 15 novembre.
Dopo l’acclamato Parola di Dio, Kirill Serebrennikov dirige con SUMMER il suo ottavo film. Il regista non racconta soltanto due band che hanno fatto la storia del rock in Russia, gli Zoopark e i Kino, ma dipinge un’epoca di grandi trasformazioni e aspirazioni in cui la musica diventa strumento di cambiamento.
Da sempre attivo nel panorama culturale russo, ricopre anche il ruolo di direttore artistico del Gogol Centre e milita per i diritti LGBT nel suo paese. Serebrennikov, noto per i coraggiosi spettacoli satirici che prendono di mira la società e il potere politico russo, è agli arresti domiciliari dall’agosto 2017. Durante l’anteprima mondiale di Summer al Festival di Cannes, il regista non ha infatti potuto partecipare: il suo posto è stato lasciato vuoto in segno di protesta e solidarietà nei suoi confronti.
A seguire la sinossi ufficiale:
Leningrado, un’estate dei primi anni Ottanta. In barba alla censura della Russia Sovietica, Mike e la sua band hanno una passione sfrenata per il rock che arriva illegalmente dagli Stati Uniti. Un giorno d’estate, fra birre, chitarre e falò, Mike e sua moglie Natasha conoscono Viktor, musicista emergente. È un colpo di fulmine: Mike lo prende sotto la sua ala, mentre fra Viktor e Natasha nasce un delicato gioco di emozioni contrastanti. Kirill Serebrennikov ripercorre la storia di due band che hanno fatto la storia del rock russo, gli Zoopark e i Kino.
Applaudito al Festival di Cannes, Summer è un film romantico che riporta l’incanto di un mondo sospeso, in cui una generazione piena di ideali si affacciava al mondo cercando, forse in modo naïf, di cambiarlo.

Potrebbero piacerti...

Shares