Il sequel di Spider-Man: Homecoming sarà ambientato in Europa?

sequel di Spider-Man Homecoming

Il sequel di Spider-Man: Homecoming potrebbe essere ambientato in Europa

Le riprese del sequel di Spider-Man: Homecoming, diretto da Jon Watts, dovrebbero partire il prossimo 28 maggio (con uscita fissata a luglio 2019) e già circolano diverse ipotesi sulle possibili location.
Il cinecomic vedrà l’Uomo Ragno andare oltreoceano. Tra le mete papabili potrebbero esserci la Germania e l’Inghilterra. Gli stessi casting per il personaggio di Gwen Stacy, storico amore di Peter Parker (Tom Holland), sono stati fatti in Europa. Stacy potrebbe essere una studentessa straniera che il supereroe incontrerebbe in uno scambio culturale durante l’ultimo anno di liceo.
Spider-Man: Homecoming vedeva già dei cambiamenti rispetto al fumetto, come ad esempio l’ambientazione nel Qeens e non a Manhattan. Il sequel potrebbe quindi mostrare il supereroe in azione in nuove location, per staccarsi dall’ala protettiva di zia May (Marisa Tomei).
A questo punto è lecito domandarsi chi sarà il villain della storia. Norman Osborn, ad esempio, ha un passato trascorso in Europa, anche se il produttore Kevin Feige ha dichiarato che per Spider-Man Homecoming 2 il cattivo sarà un personaggio mai comparso finora nei precedenti film sull’Uomo Ragno.
Fonte: ComicBookMovie.com

Potrebbero piacerti...

Shares