Colt: Stefano Sollima alla regia del western scritto da Sergio Leone

0
612
Il regista Stefano Sollima realizzerà uno dei sogni incompiuti del maestro Sergio Leone dirigendo uno dei suoi soggetti.
Presentato al Marchè du Film del Festival di Cannes 2019,Colt” è nato come miniserie western da 6 episodi in lingua inglese, ma col tempo il soggetto è stato modificato e ripensato per il cinema.
A 30 anni dalla scomparsa del grande Sergio, i figli Andrea Leone e Raffaella realizzeranno il progetto del padre, producendolo con la loro Leone Film Group.
La Colt è la tradizionale arma simbolo dei film western e ad impugnarla nel film saranno 3 giovani ragazzi.
Intervistato da Variety Sollima ha dichiarato che è “una storia di formazione con questi ragazzi sui 12-13 anni che entrano in possesso dell’arma, divenendo dei criminali per una serie di motivi” – aggiungendo – “Posso assicurarvi che un dodicenne con una Colt in mano è piuttosto impressionante“.
Il regista italiano vuole riportare lo Spaghetti Western in Italia, in ricordo di un altro Sergio, suo padre.
Sergio Sollima è stato un pioniere del Cinema italiano. Conosciuto dal pubblico per la miniserie “Sandokan” lo stesso Leone volle presentargli il produttore Alberto Grimaldi con cui fece tre perle di genere: “La Resa dei Conti” (1967) con Lee Van Cleef, “Faccia a Faccia” (1967) con Gian Maria Volonté e Tomas Milian e “Corri Uomo Corri” (1968) con Charles Bronson.
Qui di seguito la sinossi diffusa da Leone Film Group:
Tre adolescenti si ritrovano catapultati nel mondo degli adulti. Fin allora hanno sempre vissuto negli angusti confini di un piccolo villaggio montano sorto intorno a una miniera di carbone, dove lavorano insieme ai loro genitori. In seguito a una catastrofe, restano orfani,soli e con una pistola in pugno. Nell’arco di poco tempo saranno costretti a crescere in un West crepuscolare e selvaggio, dove vige la legge del più forte.
La storia è contrassegnata da sei colpi di pistola, uno per ogni storia.
Il primo colpo li costringe a scappare di casa. Il secondo colpo li rende liberi per la prima volta nella vita. Il terzo colpo li obbliga a violare la legge. Il quarto colpo li mette uno contro l’altro. Il quinto colpo provoca la fine di uno dei tre. Il sesto colpo li trasforma in dei fuorilegge.
Le riprese partiranno il prossimo inverno in Canada.
Fonti: Leone Film Group, Variety