Bob Iger si prende la responsabilità per il flop di Solo: a Star Wars Story

bob iger flop solo

Felicity Jones e Bob Iger alla prima mondiale di Rogue One: A Star Wars Story

In un’intervista per The Hollywood Reporter, l’amministratore delegato di The Walt Disney Company, Bob Iger, ha parlato della saga di Star Wars e dei prossimi piani per il franchise.
Nonostante il successo dei tre precedenti capitoli di Star Wars targati Disney, lo spin off Solo: A Star Wars Story non ha avuto il riscontro sperato. Tra problemi dietro le quinte (col cambio di regia a riprese quasi ultimate) e un budget lievitato oltre le previsioni, il bilancio non si è chiuso in positivo e al film non è bastato essere apprezzato dai fan.
Dopo le voci secondo cui Lucasfilm voleva spostare il film a fine anno per non farlo uscire a pochissimi mesi da Gli Ultimi Jedi, sacrificandone il marketing e “schiacciandolo” tra altri blockbuster nel mese di maggio (Avengers: Infinity War), Iger si prende ora la responsabilità della decisione:
Ho preso io la decisione sulla data e, guardando indietro, credo che l’errore commesso sia stato di volere troppo in troppo poco tempo. Me ne prendo la colpa.
Ora ci si può aspettare un po’ di rallentamento nelle uscite, ma ciò non significa che sospenderemo la produzione dei film. J. J. [Abrams] è impagnato nella realizzazione di Episodio IX. Abbiamo entità creative, inclusi Benioff e Weiss [creatori de il Trono Di Spade] che stanno sviluppando una loro saga di cui ancora non abbiamo rivelato nulla. E siamo solo al punto in cui dobbiamo decidere cosa accadrà dopo il film di J. J.
Penso che saremo un po’ più cauti a proposito delle tempistiche. E questo è quanto.
Nel frattempo, sappiamo che anche i lavori sulla trilogia scritta e diretta da Rian Johnson procedono secondo i piani.
A questo punto cosa dobbiamo attenderci? Un possibile rallentamento? Forse non proprio, in quanto anche Iger sa ormai che nel mercato odierno è importante il tempismo anche per un brand forte come Star Wars.
Probabilmente le scelte future di Disney e Lucasfilm saranno orientate a lasciare più respiro tra un capitolo e l’altro, senza necessariamente sacrificare i tanti progetti ambientati nella galassia lontana, lontana…

Potrebbero piacerti...

Shares