Berlinale 2015: annunciata la giuria e i concorrenti più attesi della 65ª edizione

"Noah" New York Premiere - Inside ArrivalsA poco più di una settimana dall’inizio del 65esimo Festival Internazionale del Cinema di Berlino, i vertici dell’organizzazione hanno annunciato ufficialmente i nomi delle nove personalità di spicco che avranno il compito di valutare le pellicole più significative della kermesse.
L’attore tedesco Daniel Bruhl (Rush), l’attrice francese Audrey Tautou (Il Meraviglioso Mondo di Amélie) e il creatore della serie tv di successo “Mad Men”, Matthew Weiner, sono tra i membri più acclamati della giuria in concorso, insieme al regista sud-coreano Boon Joon-ho (Snowpiercer), la vincitrice peruviana dell’Orso d’Oro Claudia Llosa (The Milk of Sorrow) e la produttrice italiana Martha De Laurentiis (Hannibal).
Come già annunciato qualche mese fa, il regista de “Il Cigno Nero” e di “Requiem For A Dream” Darren Aronofsky sarà il presidente di giuria e avrà l’onere e l’onore di proclamare i vincitori del festival durante la cerimonia di gala che si terrà a Berlino il 14 Febbraio.
Una cosa è certa: la competizione si preannuncia alquanto vivace ed interessante. Tra i concorrenti della 65esima edizione troviamo diversi registi affermati, come Terrence Malick – di ritorno a Berlino insieme a Christian Bale, Natalie Portman e Cate Blanchett, protagonisti di “Knight of Cups” – e Werner Herzog, in procinto di presentare “Queen of the Desert”, con Nicole Kidman, Damian Lewis e Robert Pattinson.
A mostrare in anteprima i loro ultimi lavori, ci saranno anche i favoriti Pablo Larrain (No-I giorni dell’Arcobaleno), Peter Greenaway (The Cook, The Thief, His Wife and Her Lover) e Isabel Coixet (My Life Without Me), e toccherà proprio al suo “Nobody Wants The Night” inaugurare la rassegna il 5 Febbraio.
Tra i film che si contenderanno l’Orso d’Oro, non possiamo non menzionare “45 Years” di Andrew Haigh, “Diary of a Chambermaid”, diretto dal cineasta francese Benoit Jacquot, e “Taxi” dell’iraniano Jafar Panahi.
Fuori concorso, la Berlinale  vizierà il proprio pubblico con le proiezioni speciali di alcune delle pellicole più attese del 2015: su tutte il nuovo dramma in 3D di Wim Wenders “Every Thing Will Be Fine” e “Cinquanta Sfumature di Grigio” (in anteprima internazionale) della regista inglese Sam Taylor-Johnson.

Potrebbero piacerti...

Shares