Addio al mitico Christopher Lee, l’indimenticabile Conte Dracula del cinema!

lee

Il cinema mondiale piange oggi una delle sue leggendarie icone: Christopher Lee.
L’attore britannico si è spento domenica mattina al Chelsea and Westminster Hospital di Londra all’età di 93 anni, in seguito a problemi di natura cardio-respiratoria che lo avevano colpito nelle ultime settimane. La notizia è stata divulgata solo oggi, a distanza di quattro giorni dalla scomparsa, per volontà della moglie Birgit Kroencke, che prima di tutto ha voluto informare privatamente la famiglia.
Sir. Lee era sposato da oltre 50 anni (dal 17 marzo 1961) con la collega Kroencke, con la quale ebbe una figlia di nome Christina Erika nata nel ’63. Cugino dello scrittore Ian Fleming, storico creatore dei romanzi della nota serie di 007, nella sua straordinaria carriera ha interpretato numerosi personaggi, recitando dal 1948 in quasi 280 film ed entrando nel Guinness dei Primati per essere stato, fino ad oggi, l’attore più citato sul grande schermo.
Christopher Lee è diventato negli anni una vera e propria leggenda del cinema, ricoprendo principalmente nei suoi film la parte dell’antagonista e del ‘villain’. Indimenticabile la sua magistrale incarnazione del Conte Dracula nella serie di pellicole horror prodotte dalla Hammer Film Productions, con le quali è diventato famoso in tutto il mondo. Ma non solo: negli anni seguenti ha inanellato una sequela di successi impersonando ruoli iconici e suggestivi come quelli di Francisco Scaramanga in Agente 007 – L’uomo dalla pistola d’oro e del Conte Dooku nella prima trilogia di Star Wars, ma anche quello più recente di Saruman Il Bianco nell’esalogia completa de Il Signore degli Anelli e Lo Hobbit di Peter Jackson tratta dai romanzi di J.R.R. Tolkien, che ha avuto il grande privilegio e l’onore di incontrare di persona. Il personaggio più importante della sua filmografia, secondo quanto affermato dall’attore, è stato quello del fondatore del Pakistan Mohammad Ali Jinnah nel film biografico Jinnah diretto dal regista Jamil Dehlavi.
Un mito assoluto della gloriosa ‘Silent Generation‘ degli anni ’20 (tra i suoi coetanei per citarne alcuni Alain Resnais, Blake Edwards, George Roy Hill) destinato a rimanere impresso indelebilmente nella memoria di tutti i cinefili e nella storia della settima arte.
#RIPChristopherLee

Potrebbero piacerti...

Shares