PIRATI DEI CARAIBI: La Vendetta di Salazar e il tramonto dei bucanieri

Pirati dei Caraibi La Vendetta di Salazar recensione - The villainous Captain Salazar (Javier Bardem) pursues Jack Sparrow (Johnny Depp) as he searches for the trident used by Poseidon..Pictured L-R: Kaya Scodelario (Carina Smyth) and Johnny Depp (Captain Jack Sparrow)..Ph: Peter Mountain..© Disney Enterprises, Inc. All Rights Reserved.

Johnny Depp e Geoffrey Rush in Pirati dei Caraibi: La Vendetta di Salazar – Foto: Peter Mountain © Disney Enterprises, Inc. All Rights Reserved..

Si spengono le luci in sala e poche note fanno rivivere un mare sconfinato di ricordi ed emozioni. È in quelle vibrazioni che si trova ciò che resta dell’anima de La maledizione della prima luna. Un tema immortale, un’intuizione musicale che, accompagnata dalla sapiente regia di Gore Verbinski, è entrata nel mito, nelle nostalgie, della nuova generazione di cinefili.
Gli anni sono passati e la saga di Pirati dei Caraibi, arrivata al capitolo de La vendetta di Salazar, sembra essersi cementificata. Ferma, immobile, cercando di non cambiare le delicate carte in tavola che, nel 2003, tramutarono un fallimento annunciato in un successo. Eppure, il peso del successo ad ogni costo, l’aumento dell’investimento e l’esigenza di diminuire i rischi, sono invecchiati più del tempo. La tensione del mercato ha irrigidito i muscoli e ora, è più difficile spiccare il volo.
Il legno sporco, i tramonti saturi e romantici, sono stati sostituiti da perfette immagini in computer grafica. Le possibilità tecniche hanno permesso di mostrare alla luce del sole creature marine, pirati non morti e sfigurati. L’ignoto può essere visto. L’ombra può essere scrutata. Le meraviglie del mare, un tempo raccontate in leggende oggi sono ben chiare all’occhio dello spettatore. Non c’è più bisogno di suggerire uno sfondo leggendario, ora si può mostrare. Qualcosa pare essersi perso. Ci sono i dettagli, ma non c’è più il mito.
Pirati dei Caraibi La Vendetta di Salazar recensione - The villainous Captain Salazar (Javier Bardem) pursues Jack Sparrow (Johnny Depp) as he searches for the trident used by Poseidon..Pictured L-R: Kaya Scodelario (Carina Smyth) and Johnny Depp (Captain Jack Sparrow)..Ph: Peter Mountain..© Disney Enterprises, Inc. All Rights Reserved.

Orlando Bloom e Lewis McGowen in Pirati dei Caraibi: La Vendetta di Salazar – Foto: Peter Mountain © Disney Enterprises, Inc. All Rights Reserved.

Diretto da Joachim Rønning ed Espen Sandberg, Pirati dei Caraibi: La Vendetta di Salazar sembra consapevole degli anni passati e sceglie di farsi elegia delle generazioni. Sono i nuovi eroi, i giovani, le figure da cui il film vuole farsi condurre. Ed è quasi commovente da vedere, quando accade in un lungo e toccante prologo. I primi minuti sono però l’unica parentesi meritevole di un film che, lentamente, crolla e si sgretola. Come nel peggior complesso di Edipo però, i due giovani pirati, Henry e Carina, devono confrontarsi con il peso del padre della saga: Jack Sparrow.
Johnny Depp affoga in Sparrow, lo spinge oltre i limiti e ne rimane vittima. L’attore fraintende il suo stesso personaggio. Non è infatti la sua esteriorità, i suoi metodi goffi o le sue battute fuori luogo, ad essere amata in tutto il mondo. Lo è invece il suo cuore, il suo spirito ottimista contro le continue disgrazie. Una volta perduto, neanche il migliore effetto speciale lo può ringiovanire.
Pirati dei Caraibi La Vendetta di Salazar recensione - The villainous Captain Salazar (Javier Bardem) pursues Jack Sparrow (Johnny Depp) as he searches for the trident used by Poseidon..Pictured L-R: Kaya Scodelario (Carina Smyth) and Johnny Depp (Captain Jack Sparrow)..Ph: Peter Mountain..© Disney Enterprises, Inc. All Rights Reserved.

Javier Bardem in Pirati dei Caraibi: La Vendetta di Salazar – © Disney Enterprises, Inc. All Rights Reserved.

Poche cose sono più emozionanti delle navi dei pirati che solcano il mare, pazienti e risolute. Mentre le spade dei numerosi rivali si incrociano senza emozioni, con un costante ritmo frenetico, solo la lentezza degli inseguimenti per nave riesce ad essere una delizia. L’esperienza dell’azione nella lentezza è fatta di inseguimenti a chilometri di distanza, di orizzonti scrutati con apprensione, di vele spiegate al momento giusto verso la salvezza. È il fascino del mare, ambiente ostile quanto il deserto e lo spazio, che riesce a riempire le immagini del film e donandole una ragione d’essere. Un regalo forse immeritato ad una sceneggiatura che, pigra e scolastica nella peggior accezione, si dimentica che il vero nemico di un pirata non è un altro pirata, ma la mancanza di acqua in mezzo al sale dell’oceano. Gli eroi cambiano, ma non cambiano i loro propositi. I nodi si sciolgono, solo per essere ricomposti rendendo l’intera durata nulla di più che un fiacco intrattenimento. I tempi in cui i personaggi crescevano con lo scorrere dell’azione, sembrano ormai lontani.
Pirati dei Caraibi è vicino al cinema delle attrazioni di un tempo, quello che serviva a conoscere luoghi esotici, esplorando gli angoli sconosciuti del mondo. Eppure questo fascino sembra essere collaterale, non ricercato né voluto. Pertanto ne risulta dimezzato.
Pirati dei Caraibi La Vendetta di Salazar recensione - The villainous Captain Salazar (Javier Bardem) pursues Jack Sparrow (Johnny Depp) as he searches for the trident used by Poseidon..Pictured L-R: Kaya Scodelario (Carina Smyth) and Johnny Depp (Captain Jack Sparrow)..Ph: Peter Mountain..© Disney Enterprises, Inc. All Rights Reserved.

Kaya Scodelario e Johnny Depp in Pirati dei Caraibi: La Vendetta di Salazar – Foto: Peter Mountain © Disney Enterprises, Inc. All Rights Reserved..

È graffiante vedere i modelli eroici femminili messi in crisi non da nemici, ma dai pregiudizi degli uomini. Funziona nel film la scelta rischiosa di non circondare la giovane avventuriera di uomini femministi, bensì di rozzi e incolti marinai. Se solo ci fosse stato il coraggio di portare questa scelta di ruvidezza fino in fondo, si sarebbe evitato lo sgradevole effetto di dialoghi mal riusciti a tal punto da diventare offensivi. Le battute a doppio senso di un pirata possono rendere l’atmosfera dell’ambiente della nave ma, se pronunciate con il sorriso strizzando l’occhiolino, fanno solo storcere il naso.
Il tempo ha fatto tramontare il fascino delle leggende dei Caraibi. Oggi queste storie riempiono gli occhi ma non la fantasia. Non è un proposito semplice. È però d’obbligo essergli fedeli se non vogliamo che, di questi mari cinematografici, rimanga solo un tema musicale, brioso e sconfinato, a rappresentare i nostri sogni.

Potrebbero piacerti...

Shares