Sylvester Stallone fonda la “Balboa Productions”

sylvester stallone balboa productions

Sylvester Stallone fonda la “Balboa Productions”

A 72 anni compiuti Sylvester Stallone ha un’energia che travalica di gran lunga quella di alcuni giovani.
In questi giorni oltre a essere impegnato sul set di Rambo: Last Blood, capitolo che farà calare il sipario sull’iconico personaggio portato al cinema nel 1982, Sly ha annunciato le grandi novità sulla sua nuova casa di produzione.
La Balboa Productions (un nome, una garanzia) infatti ha già 2 titoli in produzione: il primo è un cinecomic dark intitolato Samaritan mentre il secondo è il thriller Hunter.
Samaritan è il protagonista del fumetto del 1995 Kurt Busiek’s Astro City di Kurt Busiek e Brent Anderson. Si tratta di un’antologia di tre serie sullo sfondo di una città immaginaria – Astro City per l’appunto – in cui il personaggio Samaritan viene mandato dal 35° secolo per scongiurare una catastrofe che sconvolgerà il pianeta nel futuro prossimo.
Hunter è tratto dal romanzo di James Byron Huggins (inedito nel nostro Paese) e vedrà un cacciatore alla ricerca di un essere malevolo creato in laboratorio.
Oltre a Creed II – oramai ultimato – Stallone è al lavoro con il regista Ray Breslin nella post-produzione di Escape Plan 3 – La Tana del Diavolo.
Su IMDb rimangono annunciati i due biopic “Tough as They Come” (alla regia) e  “Scarpa“.
Il primo è tratto dal libro di Travis Mills, a cui sono stati amputati tutti e quattro gli arti durante una missione in Afghanistan.
Il secondo è incentrato sul sicario Gregory Scarpa, uomo d’onore della potente famiglia mafiosa Colombo che sarà interpretato da Stallone. Alla regia ci sarà Brad Furman, giovane filmmaker che ha già diretto film come The Infiltrator con Bryan Cranston.
Resta confermato “I Mercenari 4” ma tuttavia la presenza di Sly nei panni di Barney Ross non è assicurata. Finché non arriverà una conferma ufficiale, le riprese non partiranno prima del 2019. Il franchise che ha ridato linfa all’amato genere action “made in 80’s” e ha riportato alla luce Dolph Lundgren, non può andare avanti senza il suo ideatore.
Ricordiamo che I Mercenari, stato scritto, diretto e interpretato da Sylvester Stallone, ha guadagnato 274 milioni di dollari nel mondo. Gli incassi de “I Mercenari 2” andarono ancora meglio con 315 milioni di dollari. Purtroppo il terzo capitolo è considerato un passo falso, tanto che guadagnò “solo” 214 milioni.
Una cosa è certa: Sly non ha alcuna voglia di appendere i guantoni al chiodo.

Potrebbero piacerti...

Shares