Oscar 2019: Kevin Hart rinuncia alla conduzione, Academy nella bufera?

0
162
oscar 2019 nomination
Oscar 2019: Kevin Hart rinuncia alla conduzione, Academy nella bufera?
Il prossimo 24 febbraio i 91th Academy Awards potrebbero essere i primi nella Storia senza un conduttore.
Nei giorni scorsi Kevin Hart, annunciato al timone della serata più patinata di Hollywood, ha rinunciato a causa di vecchie battute omofobe risalenti al 2010.
Non vogliamo riportare quelle frasi, che lasciano il tempo che trovano, semmai ci teniamo a mostrarvi le scuse sincere di un uomo che, senza problemi, ammette gli “errori” commessi in passato.
“Ho scelto di lasciare la canduzione degli Oscar…. questo è perché non voglio essere una distrazione in una notte che dovrebbe essere celebrata da tanti magnifici artisti. Mi scuso sinceramente con la comunità LGBTQ per le insensibili parole del mio passato.”

https://twitter.com/KevinHart4real/status/1070906075812118529

Il comico di Filadelfia ha poi aggiunto:
“Sono dispiaciuto di aver ferito delle persone… Mi sto evolvendo e voglio continuare a farlo. Il mio obiettivo è quello di riunire le persone non di dividerle. Tanto amore e apprezzamento per l’Academy. Spero che ci rincontreremo di nuovo”

https://twitter.com/KevinHart4real/status/1070906121551007745

Con l’abbandono di Hart l’Academy si trova ad affrontare una situazione alquanto difficile, non avendo un altro nome papabile alla conduzione.
La soluzione sembra venire da Vanity Fair che in questi giorni ha parlato di una conduzione a più mani, sulla linea del celebre e amato SNL. L’idea sarebbe quella di dare spazio a diverse celebrità nel corso della serata, dando vita a gag e monologhi per intrattenere il pubblico. Questo potrebbe rivelarsi molto pericoloso visto il calo di ascolti degli ultimi anni. L’ultima edizione co-condotta risale al 2011, con James Franco e Anne Hathaway alla loro prima prova insieme.
Dopo il “Gunn case” un altro artista controcorrente è stato costretto a mettersi da parte, nella stessa terra che ha dato vita al talento di Bill Hicks.
Secondo voi ha fatto bene? Cosa ne pensate?