Guardiani della Galassia Vol. 3: Disney ha licenziato il regista James Gunn

0
65
james gunn
Guardiani della Galassia Vol. 3: la Disney ha licenziato il regista James Gunn
La Walt Disney ha licenziato James Gunn, regista di Guardiani della Galassia Vol. 3!
Attraverso un comunicato stampa, la Casa di Topolino ha dichiarato di aver licenziato il filmmaker (che solo pochi giorni prima aveva ultimato lo script del film Marvel), dopo che la riesumazione di vecchi tweet in cui trattava, con un’ironia che non sta a noi giudicare, argomenti molto delicati.
Autore di quest’atto è un’attivista filo-trumpiano, cristiano, padre e marito (per citare la sua pagina Twitter), di nome Jack Posobiec, che ha pubblicato tutti i tweet incriminati dopo un’accurata e approfondita ricerca.
Ecco il breve comunicato della Disney:
Gli atteggiamenti offensivi e le dichiarazioni appena scoperte nel profilo twitter di James non sono difendibili e sono contrari ai valori del nostro studio, per questo abbiamo interrotto il nostro rapporto di lavoro con lui.
Qui sotto, riportiamo il tweet di Posobiec:

https://twitter.com/JackPosobiec/status/1020229342549413890

In questi ultimi minuti e visti gli sviluppi, James Gunn ha abbandonato il Comic-Con.
Agli inizi della sua carriera, James Gunn aveva un temperamento rivolto verso una satira estremamente rigida, cosa che non avrebbe dovuto intaccare la Disney. La major, infatti, in questi giorni è in procinto di acquisire la 20th Century Fox per 66 miliardi di dollari, dopo il recente abbandono di ComCast.
La Fox è la stessa società che produce da anni Seth McFarlane (uno che di certo non ci va leggero su certi argomenti).
Il sentore che dietro ci sia ben altro, una sorta di decapitazione dei personaggi più scomodi, aleggia nell’aria.
Restate con noi.
Fonte: THR