Bohemian Rhapsody: licenziato il regista Bryan Singer

0
78
bryan singer
Il regista Bryan Singer
bryan singer
Il regista Bryan Singer
A pochi giorni dall’annuncio da parte di 20th Century Fox di uno stop della produzione di Bohemian Rhapsody per “un’inaspettata assenza da parte di Bryan Singer”, arriva un’altra comunicazione da parte della major.
The Hollywood Reporter rivela che Bryan Singer è stato licenziato dalla regia del biopic su Freddie Mercury e i Queen. La notizia è stata confermata da una nota stampa di Fox.
Singer si è assentato dal set di Londra dopo la pausa del Ringraziamento, a causa di “un problema di salute personale che coinvolge Bryan e la sua famiglia” come riportato il portavoce del regista.
Uno dei motivi che hanno spinto la major a estromettere Synger dal film è il rapporto non idilliaco tra il regista e il protagonista Rami Malek. 
Quest’ultimo avrebbe manifestato le sue lamentele alla produzione, accusando Singer di non essere affidabile dal punto di vista comportamentale e professionale, viste le “assenze” improvvise dal set. Anche il direttore della fotografia Thomas Newton Sigel ha confermato la versione di Malek, dichiarando di aver preso, nei momenti in cui Singer spariva, le redini del progetto.
Stacey Snider, Presidente e CEO di Fox, aveva già messo al corrente Singer del fatto che la major non avrebbe più accettato certi comportamenti da parte sua. E così è stato. La situazione è giunta al collasso e è arrivato il licenziamento, soprattutto per le ripetute tensioni fra Singer e Malek.
Nei prossimi giorni Fox sceglierà un nuovo regista per Bohemian Rhapsody.
Vi terremo aggiornati!