Akira: Warner Bros. cancella il live-action di Taika Waititi

akira

Adesso è ufficiale: Warner Bros. ha rimosso dal suo piano editoriale l’adattamento live-action di Akira.
La major ha accolto la richiesta di Taika Waititi dopo che aveva affermato di non voler sovrapporlo al progetto Marvel Thor: Love And Thunder, in uscita il 5 novembre 2021 (la release di Akira era fissata al 21 maggio 2021).
Il 21 maggio uscirà, sempre per Warner Bros., il nuovo capitolo di Matrix, scritto da Lana Wachowski con il ritorno del cast originale con Keanu Reeves e Carrie Ann-Moss.
Era il lontano 2008 quando Warner Bros. e Appian Way annunciarono al mondo l’adattamento live-action del capolavoro di Katsuhiro Ôtomo. Dopo l’ennesimo rinvio della produzione al 2011, una polemica sulla scelta di un protagonista occidentale (la goccia fu il rifiuto di Keanu Reeves per il ruolo di Kaneda) fece accantonare il progetto.
Da allora sono passati 6 anni: nel 2017 il successo dell’adattamento di “Ghost in the Shell” ha convinto la major a riprendere il mano il progetto.
Ambientata nella Tokyo post-apocalittica, la storia originale ruota attorno a un adolescente, Tetsuo, che scopre di avere potenti capacità telecinetiche che minacciano il mondo. Dopo qualche tempo diventa membro di una banda di motociclisti. L’unica persona che sembra in grado di fermare l’adolescente pericoloso è il suo amico d’infanzia e leader della banda, Kaneda. Il film del 1988 è divenuto un fenomeno della cultura pop, facendolo arrivare anche negli Stati Uniti. Akira è stato citato in numerosi programmi televisivi e film, tra cui South Park.
Katsuhiro Ōtomo è un fumettista e sceneggiatore giapponese (per gli amanti della terra del Sol Levante è molto di più), genio indiscusso e creatore dell’opera cyberpunk a fumetti uscita fra il 1982 e 1990. Nel 1988 il manga divenne un film d’animazione diretto e sceneggiato dallo stesso Katsuhiro Ōtomo.

Potrebbero piacerti...

Shares