Addio a Sir Roger Moore, storico interprete di James Bond

0
233
roger moore

roger moore queen Elizabeth

“È con il cuore pesante che dobbiamo annunciare che il nostro amorevole padre, Sir Roger Moore, è morto oggi in Svizzera dopo una breve e coraggiosa battaglia contro il cancro”.

Con queste parole i figli di Sir Roger Moore hanno annunciato la scomparsa dell’amato padre.
A 89 anni ci ha così lasciato, dopo una breve lotta contro il cancro, l’iconico attore britannico. Per ben 7 volte ha interpretato l’agente con licenza di uccidere James Bond, diventando uno dei più longevi e amati 007 dell’intera saga.
Il suo volto è legato anche a quello di Simon Templar, novello Robin Hood della serie tv britannica Il Santo, interpretato  dal 1962 al 1969 .
Amato da milioni di persone, Moore nasce il 14 ottobre 1927 a Londra e da ragazzo decide di studiare nella prestigiosa Royal Academy of Drama. A 18 anni, dopo aver prestato servizio durante la Guerra, viene promosso secondo luogotenente nella Royal Army Service Corps. Divenuto capitano, viene trasferito nella Germania Ovest, prendendosi cura delle truppe che passano attraverso Amburgo.
Frequenta i teatri del West End e nel 1945 esordisce nel film Cesare e Cleopatra, diretto da Gabriel Pascal e interpretato da Vivien Leigh.
Grazie alla sua eleganza e fisicità lavora come modello. Ma è con le serie Il Santo e Attenti a Quei Due (con il grande Tony Curtis) che entra nelle case delle persone e consolida il suo successo.
Nel 1973 è l’anno della svolta cinematografica: viene scritturato per il ruolo dell’agente al servizio di Sua Maestà, James Bond, in Vivi e Lascia Morire, diretto da Guy Hamilton. La sua interpretazione è magistrale e riceve consensi da tutta la critica. Poi arrivarono i successivi Agente 007 – L’uomo dalla pistola d’oro, La spia che mi amava, Moonraker – Operazione spazio, Solo per i tuoi occhi, Octopussy – Operazione piovra e 007 – Bersaglio mobile, l’ultimo Bond Movie per Moore.
Declamare tutti i suoi successi risulterebbe riduttivo e impossibile ma vogliamo ricordare il suo impegno umanitario come Ambasciatore Unicef, ruolo che ha svolto con la massima dedizione. Nel 2003 la Regina Elisabetta II lo nomina Cavaliere dell’Impero Britannico, la massima onorificenza per un civile.
Che la terra ti sia lieve 007.

https://twitter.com/sirrogermoore/status/867005447018086400