Addio al poeta ed attore romano Remo Remotti

Remo_Remotti_Bianca

Il cinema italiano saluta il poliedrico artista Remo Remotti, attore, pittore, drammaturgo, scrittore e cantante romano che si è spento al Policlinico Gemelli di Roma all’età di 90 anni a causa di una malattia ematologica.
Nato a Roma il 16 Novembre 1924, iniziò la sua carriera nel mondo della pittura trasferendosi prima in Perù, poi a Milano e successivamente in Germania.
Rientrato in Italia si sposa con Maria Luisa Loy, sorella di Nanny, e intraprende un nuovo percorso nel mondo del cinema in veste di attore, collaborando nella sua carriera con svariati registi del panorama internazionale, in particolare con l’amico Nanni Moretti in Sogni d’Oro (1981) e Bianca (1984), poi con Ettore Scola ne La terrazza (1980) e Carlo Mazzacurati in Notte italiana (1987), ed in seguito con il premio Oscar Francis Ford Coppola ne Il padrino parte III (1990) e con Rob Marshall nel musical Nine (2009).
Negli anni partecipò anche ad alcune serie televisive italiane di maggior successo fra cui: Un medico in famiglia, I Cesaroni e Provaci ancora Prof!.
Ha vinto numerosi premi sia come attore al XV Festival di Trevignano nel 2009, sia per come cantante e scrittore per la sua grande dedizione alla musica e alla poesia.
I suoi amici e conterranei Nanni Moretti, Enrico Brignano, Max Tortora e Max Giusti lo ricordano per la sua allegria, la sua irregolarità, la voglia di andare sempre controcorrente, di vivere e restare giovane nonostante la sua veneranda età.
Tra i suoi libri più importanti ricordiamo: Sesso da ospizio, Diario segreto di un sopravvissuto, Sto per diventare quasi famoso, Diventiamo angeli: le memorie di un matto di successo, Memorie di un maniaco sessuale di sinistra, Donne etc…, Ho rubato la marmellata, Una mina nella memoria.
Uno degli ultimi della sua generazione: addio Remo

Potrebbero piacerti...

Shares