Coronavirus: No Time to Die posticipato a novembre 2020

0
188

no time to die coronavirus

L’emergenza globale causata dal Coronavirus (COVID-19) sta raggiungendo proporzioni preoccupanti in termini economici e di vite umane. Era dei giorni scorsi la lettera aperta dei fan che chiedevano ai produttori e distributori il posticipo del 25° capitolo di James Bond, No Time To Die, dopo l’annullamento del tour promozionale in Cina, Hong Kong e Giappone.
Dopo un’attenta analisi dell’attuale mercato cinematografico (solo in Cina si parla di perdite per quasi 2 miliardi di dollari), la richiesta è stata accolta e diramata attraverso un comunicato stampa degli storici produttori Micheal G. Wilson e Barbara Broccoli.
I fan della saga dovranno avere pazienza e aspettare novembre per ammirare il capitolo conclusivo dell’era Craig: il 12 debutterà nel Regno Unito e il 25 negli Stati Uniti; per l’Italia Universal Pictures non ha stabilito ancora una data.
I governi dei vari Paesi hanno dovuto scegliere fra una recessione economica o una catastrofe sanitaria di vaste proporzioni e, senza dubbio, hanno optato per la prima, anche se per il cinema italiano – e per tutto il Cinema in generale – questa decisione provocherà una crisi senza precedenti.

Diretto da Cary Joji Fukunaga, No Time to Die è l’ultimo di Daniel Craig nei panni di James Bond. Il film verrà distribuito da MGM con Annapurna negli Stati Uniti e in Italia da Universal Pictures.
In No Time To Die James Bond è in Giamaica a godersi il riposo dopo aver lasciato il servizio attivo. Quando il suo amico Felix Leiter si presenta a chiedere aiuto, per l’agente di Sua Maestà è il momento di rientrare nel mondo dello spionaggio.
Nel cast troviamo anche Ralph Fiennes (M), BenWhishaw (Q), Naomi Harris (Moneypenny), Lea Seydoux (Madeleine Swann) e Rory Kinnear. Tra le new entry Lashana Lynch, David Dencik, Ana De Armas, Billy Magnussen, Dali Benssalah e il neo premio Oscar Rami Malek che interpreta il villain principale Safin. Dopo “Spectre” Christoph Waltz torna a vestire i panni di Blofeld.
Il compositore Dan Romer, autore delle musiche di “A Ciambra“, si è occupato della colonna sonora.