American History X, la recensione della versione blu-ray

American History X

Titolo: American History X

Regista: Tony Kaye

Distribuzione: Warner Bros.

Durata:118 minuti ca.

Prezzo DVD: 12,99 euro (prezzo consigliato)

Ci sono film che vorresti relegare all’interno della cornice cinematografica. Rinchiuderli in quei frame, bloccarli tra gli interstizi delle inquadrature, senza sentirli così attuali, veri, realistici. American History X è uno di questi. All’alba dei vent’anni dalla sua iniziale release, speri che la storia di Danny Vinyard, cresciuto con il mito del fratello skinhead Derek (Edward Norton, ora al cinema con Motherless Brooklyn) sia questa: sola, pura, finzione. Eppure quella lotta bicromatica del bianco e nero sullo schermo, si fa specchio riflettente di quello stesso odio razziale che decolora, fino ad annullarla, tanto la società ritratta dal regista Tony Kaye quanto quella contemporanea. Gli anni passano, ma quella violenza scioccante, quell’odio ingiustificabile, rimangono gli stessi, tanto ieri quanto oggi.
Il cinema, però, ha un potere catartico inimmaginabile. Ci mostra quello che non vogliamo vedere, costringendoci a scendere a patti con la nostra coscienza e le brutture del mondo per poi pensare, riflettere, cambiare. La portata catartica di American History X è un nodo che lega amore, pietà e odio. Partendo dal neonazismo come mero pretesto, il regista va a fondo dell’animo umano, indaga nel caotico stato mentale dei suoi personaggi e, senza giudicare, mostra i suoi dettami, i suoi inceppanti meccanismi oliati dalla benzina dell’odio.
Quello che stiamo vivendo è un’onda di recupero di pensieri, fobie e azioni destabilizzanti, preoccupanti; giudichiamo con occhi sgranati i comportamenti assunti e le colpe di cui si macchiano i fratelli Vinyard, senza spesso renderci conto che siamo circondati da azioni analoghe nella nostra ordinaria quotidianità. Ben venga dunque l’uscita, grazie a Warner Bros. della nuova edizione in blu-ray del film American History X. La paura, il sangue, il colpo di pistole pronte a fare fuoco fanno ancora più male, stendono e atterriscono il proprio pubblico grazie a un impianto in alta qualità. Le immagini pulite, i dettagli nitidi trafiggono l’anima più di quanto fatto in precedenza. Che lo si guardi in italiano, o in versione originale, l’audio in Dolby Digital  vanta una qualità impeccabile (leggermente migliore quella inglese). E così le urla, i pianti, ogni più piccolo spostamento di aria rimbomba con tutta la propria forza nelle nostre orecchie esacerbando il vortice emotivo che ci investe senza lasciarci scampo.
Molto interessanti le scene eliminate disponibili tra i contenuti speciali. Forse, visto la portata drammaticamente attuale del film, si potevano offrire extra più sostanziosi, come interviste o immagini di repertorio direttamente dal backstage del film; ciononostante è comprensibile quanto scosso possa essere lo spettatore a visione ultimata e quanto poca sia la sua volontà di guardare altro.
Film immancabile nella collezione di ogni amante del cinema, ma soprattutto di coloro a cui sta a cuore l’essere umano, tra sogni e incubi infernali.
Qui i dettagli tecnici della versione blu-ray del film:
Durata: 118 minuti ca.
Video: 1080p High Definition 16×9 1.85:1
Lingue: Dolby Digital: Italiano5.1, Francese 5.1, Polacco 5.1, Polacco 5.1. DTS-HD Master Audio: Inglese 7.1.
Sottotitoli: Francese, Polacco, Rumeno, Cinese, Coreano, Tailandese. Non Udenti: Italiano, Inglese
Contenuti speciali: Scene Tagliate

Potrebbero piacerti...

Shares