Pokémon: Detective Pikachu, la recensione del DVD

Detective Pikachu

Titolo: Pokémon: Detective Pikachu

Regista: Rob Letterman

Distribuzione: Warner Bros.

Durata: 100 minuti ca.

Prezzo DVD: 14,99 euro (prezzo consigliato)

A volte basta poco per trasportati indietro nel tempo. Una canzone, un film, una foto, o un semplice, riconoscibilissimo verso: Pika-Pika.
Sfere poké, allenatori Pokémon, pupazzi e album di figurine: l’infanzia di chi è nato tra la fine degli anni Ottanta e la prima metà degli anni Novanta era dominata da questi deliziosi animaletti chiamati Pokémon. Le nostre stanze un ricettacolo di memorabilia color giallo acceso; alle pareti poster e articoli di giornale. Tutto, attorno a noi, parlava la lingua dei Pokémon.
Nato sulla scia di un sentimento nostalgico sempre più imperversante, il regista Rob Letterman insieme agli sceneggiatori Dan Hernandez e Benji Samit hanno dato vita al sogno segreto di ogni bambino cresciuto nei primi Duemila: una versione (quasi) live-action dei Pokémon. Già, perché se gli esseri umani che condividono il proprio mondo con le creaturine nate dalle mente di Satoshi Tajiri sono reali, i “veri” Pokémon vengono offerti sullo schermo nella loro versione digitalizzata. Fortuna vuole che negli anni il comparto degli effetti digitali abbia fatto passi da gigante e ogni singolo Pokémon si dona sulla scena più vero del vero.
Una resa di dettagli, questa, che la versione in DVD del film Pokémon: detective Pikachu – disponibile negli store digitali e fisici dal 12 settembre 2019 – riesce a enfatizzare, sebbene non raggiunga (ovviamente) l’altissima qualità video proposta da quella in blu-ray.
I colori accesi, tipici di quelli che illuminano le piazze di grandi metropoli come Tokyo o New York, brillano sullo schermo ammantando di sogno e incanto lo spettatore. Un’esplosione di colore e di luci al neon che accolgono immediatamente il proprio pubblico una volta inserito il disco e ottenuto il menù principale. Si tratta di un menù semplice e facilmente intuitivo. Cosa, questa, non così scontata come sembra; accade sempre più spesso, infatti, che nelle nuove versioni home-video le varie opzioni di scelta siano sostituite da una semplice icona non sembre molto decifrabile.

Che siate patiti del doppiaggio, o amanti dei film in originale, Pokémon: detective Pikachu sa come soddisfare le vostre esigenze. Sia la traccia in italiano, che quella inglese, vanta una qualità del suono encomiabile in 5.1 e che nulla ha da invidiare alla versione blu-ray.
Discorso del tutto opposto sul fronte dei contenuti speciali. Ci sono tipologie di film che, vuoi per la resa particolare dell’impianto visivo o per l’accuratezza di certi dettagli, giustificano una netta differenziazione tra i bonus offerti nella versione semplice in DVD e quella in blu-ray.
Trattandosi di un film che gioca la sua essenza su un ottimo comparto digitale è giusto che nel suo rilascio in home video segni una differenza tra i contenuti presenti nel DVD e quelli del blu-ray. Ben venga, dunque, che un inserto come “Modalità Detective: guarda Pokémon Detective Pikachu come non l’hai mai visto prima” non sia incluso nella versione classica del film. Ma la mancanza di bonus features come quelli riguardanti la “scena iniziale alternativa” o lo sketch con Ryan Reynolds che non necessitano di un supporto ad alta risoluzione totalmente assenti nella versione DVD lascia un po’ delusi. Per quanto carino possa essere il racconto di Justice Smith circa il suo rapporto con i Pokémon e la realizzazione del film, avere solo due minuti e mezzo di contenuti speciali è un po’ pochino.
Detto questo, il DVD di Pokémon: Detective Pikachu si presenta come un ottimo prodotto, assolutamente immancabile nella videoteca di ogni (ex) bambino cresciuto al suono di Pika-Pika.

Potrebbero piacerti...

Shares