Ready Player One: Steven Spielberg ha scelto Olivia Cooke come protagonista del film!

0
3257

ready-player-one-movie-casting-olivia-cooke

La carriera della 22nne Olivia Cooke è appena agli inizi ma non potrebbe andare in direzione migliore di questa: infatti, dopo il ruolo da co-protagonista nello sci-fi a basso costo  The Signal (presentato all’edizione 2014 del Sundance) e la consacrazione con la commedia Me and Earl and the Dying Girl (in anteprima al Sundance di quest’anno), ecco che il regista Steven Spielberg ha trovato in lei la giusta protagonista per il film Ready Player One.
Il ruolo che coprirà sarà quello di Ar3mis, avatar di un personaggio femminile chiamato Samantha Cook.
Vi ricordiamo che il film è tratto dall’omonimo best-seller di Ernest Cline e segnerà per il regista il ritorno, dopo La Guerra dei Mondi del 2005, alla fantascienza, genere che molto gli ha portato fortuna durante la sua lunghissima carriera.

spielberg

Sceneggiato da Zakk Penn (The Avengers, X-Men 2) e prodotto dallo stesso Spielberg insieme a Don De Line e la sua De Line Pictures, Dan Farah e Kristie Macosko Krieger, coadiuvati dal produttore esecutivo Bruce Berman, il film uscirà nelle sale il 15 dicembre 2017.
La pellicola sarà ambientata in un mondo virtuale chiamato OASIS. Ecco la sinossi del romanzo originale:
Il mondo è un brutto posto. Wade ha diciotto anni e trascorre le sue giornate in un universo virtuale chiamato OASIS, dove si fa amicizia, ci s’innamora, si fa ciò che ormai è impossibile fare nel mondo reale, oppresso da guerre e carestie. Ma un giorno James Halliday, geniale creatore di OASIS, muore senza eredi. L’unico modo per salvare OASIS da una spietata multinazionale è metterlo in palio tra i suoi abitanti: a ereditarlo sarà il vincitore della più incredibile gara mai immaginata. Wade risolve quasi per caso il primo enigma, diventando di colpo, insieme ad alcuni amici, l’unica speranza dell’umanità. Sarà solo la prima di tante prove: recitare a memoria le battute di Wargames, penetrare nella Tyrell Corporation di Blade Runner, giocare la partita perfetta a Pac-Man, sfidare giganteschi robot giapponesi e così via, in una rassegna di missioni di ogni tipo, ambientate nell’immaginario pop degli anni ’80, a cui OASIS è ispirato.