La Musica del Silenzio di Michael Radford al cinema 18-19-20 settembre

0
436
la musica del silenzio
Toby Sebastian è Amos Bardi nel biopic La Musica del Silenzio
la musica del silenzio
Toby Sebastian è Amos Bardi nel biopic su Andrea Bocelli La Musica del Silenzio
Il 18, 19, 20 settembre uscirà al cinema come evento speciale La Musica del Silenzio, biopic ispirato alla vita di Andrea Bocelli e liberamente tratto dall’omonimo romanzo.
Distribuito da QMI Stardust, il film racconta il percorso personale e musicale di Amos Bardi – alter ego di Bocelli –  dall’infanzia agli allori della sua carriera. Squarci di una vita intesa destinata a grandi trionfi ma segnata da false partenze, dubbi, piccoli e grandi dolori.
A vestire i panni del celebre tenore, l’attore e musicista inglese Toby Sebastian affiancato da un cast internazionale: Antonio Banderas (nel ruolo del maestro di musica), Jordi Mollà (il padre), Luisa Ranieri (la madre), Ennio Fantastichini (lo zio), Nadir Castelli (la moglie) oltre a un cameo dello stesso Bocelli.
Ecco il trailer:

la musica del silenzio
La Musica del Silenzio è diretto da Michael Radford (già regista de Il Postino e Il Mercante di Venezia) e prodotto da Roberto Sessa per Picomedia con Andrea Iervolino e Monika Bacardi per AMBI Media Group in collaborazione con Rai Fiction e distribuito da QMI Stardust.
Girato tra Roma, Pisa, Volterra, luoghi in cui il tenore è cresciuto, e sceneggiato da Anna Pavignano e Michael RadfordLa Musica del Silenzio restituisce il ritratto di una figura ricca d’umanità.
Nel film sono presenti alcuni brani inediti, composti da giovanissimo da Bocelli e mai presentati finora.
A seguire la sinossi ufficiale:
Amos Bardi – alter ego di Andrea Bocelli – nasce con il dono di una voce che si manifesta di gran pregio fin da bambino, nello stesso tempo però soffre di un grave problema agli occhi che lo rende quasi cieco. La malattia lo costringe a un calvario di interventi chirurgici. Presto Amos deve separarsi dalla famiglia per entrare in istituto per non vedenti e imparare il Braille. È proprio lì che una pallonata in faccia lo porta alla cecità totale. Nonostante tutto Amos non si arrende. La sua vita sarà una sfida senza soste fino a quando riuscirà a ottenere il primo vero successo in palcoscenico con l’esecuzione del Miserere.
Fonte: Ufficio Stampa