Il Cerchio: John Boyega si unisce al cast al fianco di Tom Hanks ed Emma Watson

0
92
2014 Sundance Film Festival - John Boyega, portraits
Nell’attesa di arrivare nelle sale a dicembre con Star Wars: Il Risveglio della Forza, il giovane attore John Boyega si è unito al cast de Il Cerchio (The Circle), thriller informatico del regista James Ponsoldt (The End of the Tour, The Spectacular Now), tratto dall’omonimo romanzo di Dave Eggers.
Boyega, che reciterà il ruolo di un impiegato all’interno della colossale azienda che è il Cerchio, andrà ad affiancare i già noti Tom Hanks ed Emma Watson.
Questa è la sinossi ufficiale del romanzo:
“<<Mio Dio, questo è un paradiso>> pensa Mae Holland un assolato lunedì di giugno, quando fa il suo ingresso al Cerchio. Mai avrebbe pensato di lavorare in un posto simile: la più influente azienda al mondo nella gestione di informazioni web, un asteroide lanciato nel futuro e pronto a imbarcare migliaia di giovani menti. Mae adora tutto del Cerchio: gli open space avveniristici, le palestre e le piscine distribuite ai piani, la zona riposo con i materassi per chi si trovasse a passare la notte al lavoro, i tavoli da ping pong per scaricare la tensione, le feste organizzate, perfino l’acquario con rarissimi pesci tropicali. Pur di far parte della comunità di eletti del Cerchio, Mae non esita ad acconsentire alla richiesta di rinunciare alla propria privacy per un regime di trasparenza assoluta. ‘Se non sei trasparente, cos’hai da nascondere?’ è uno dei motti aziendali. Cioè, condividere sul web qualsiasi esperienza personale, trasmettere in streaming la propria vita. Nessun problema per Mae, tanto la vita fuori dal Cerchio non è che un miraggio sfocato e privo di fascino. Perlomeno fino a quando un ex collega non la fa riflettere: il progetto di usare i social network per creare un mondo più sano e più sicuro è davvero privo di conseguenze o rende gli esseri umani più esposti e fragili, alla fine più manipolabili? Se crolla la barriera tra pubblico e privato, non crolla forse anche la barriera che ci protegge dai totalitarismi? Presto quella che sembrava la storia delle idealistiche ambizioni di una donna diventa una storia di suspense, un’indagine a tutto campo sulle questioni della memoria, della privacy, della democrazia e dei limiti (valicabili o meno) posti alla conoscenza umana.”