Ready Player One: Empire dedica un numero (e la copertina) alla carriera di Steven Spielberg

steven spielberg The Kidnapping of Edgardo Mortara

Steven Spielberg sul set de Il Ponte Delle Spie

Poche carriere possono dirsi straordinarie e influenti come quella di Steven Spielberg.
Attraverso cinque decenni il regista di Cincinnati ha plasmato più di ogni altro l’immaginario collettivo e ancora non ha deciso di fermarsi.
Dopo aver inventato il moderno blockbuster, rivitalizzato la fantascienza, riportato in auge il genere avventuroso e aver firmato alcuni dei più grandi successi di tutti i tempi, negli ultimi anni Spielberg si è dedicato soprattutto a film dal tono più sobrio. Dal biopic al dramma storico, ha saputo reinventarsi con generi che fino a vent’anni fa non sembravano il suo forte. Il tutto senza perdere il suo tocco perfezionista e di abile narratore.
Con Ready Player One, Spielberg torna invece nel suo territorio forse più congeniale, con un atto d’amore verso quella cultura pop che lui stesso ha contribuito a creare.
Empire, storica rivista cinematografica, dedicherà alla carriera del cineasta un numero speciale per gli abbonati in occasione dell’uscita del suo prossimo film.

La copertina di Empire dedicata a Steven Spielberg

La suggestiva copertina, disegnata da Paul Shipper, rievoca lo stile delle locandine del mitico Drew Struzan, che ha segnato un’epoca col suo stile inconfondibile.
Da Lo Squalo a Indiana Jones, da E. T. L’Extra-Terrestre a Incontri Ravvicinati Del Terzo Tipo, da Jurassic Park al nuovo Ready Player One, l’immagine spazia tra alcune delle pietre miliari firmate da Steven Spielberg.
Lo stesso regista si è prestato a un breve spot introduttivo per Empire, in vista del lancio del numero speciale a fine febbraio:

Potrebbero piacerti...

Shares