World War Z: Paramount blocca il sequel diretto da David Fincher

Arriva una battuta d’arresto per il tormentato sequel di World War Z. A pochi mesi dall’inizio delle riprese, Paramount ha fermato la lavorazione del film.
Deadline rivela che la major avrebbe stoppato lo sviluppo del lungometraggio a causa di un ridimensionamento del budget. David Fincher e Paramount non avrebbero trovato un accordo sulla cifra da stanziare per la produzione del film. La richiesta del regista (190 milioni) è stata ritenuta troppo alta dallo studio che, dal canto suo, ha optato per un taglio dei costi. Fedele alla propria linea, Fincher ha scelto di abbandonare la regia.
Ora resta da capire cosa ha intenzione di fare Paramount con il progetto. Le ipotesi sono due: sospenderlo temporaneamente o cancellarlo in maniera definitiva. Quale decisione prenderà lo studio?
Non ci resta che attendere. Vi terremo aggiornati!
La saga è tratta dai romanzi post apocalittici di Max Brooks. Il primo è l’adattamento di “World War Z. La guerra mondiale degli zombi ” del 2006, che a sua volta è il seguito di “Manuale per sopravvivere agli zombie” del 2003.
Con un incasso mondiale di ben 540 milioni di dollari, “World War Z” ebbe inizialmente le stesse difficoltà di questo sequel. A causa di problemi legati alla produzione, infatti, il regista Marc Foster dovette girare delle scene aggiuntive in extremis, finendo comunque per ottenere un grande successo commerciale.

Potrebbero piacerti...

Shares