Going Electric: Timothée Chalamet sarà Bob Dylan nel film di James Mangold

0
67

Lo notizia arriva da Deadline: Timothée Chalamet interpreterà Bob Dylan nel nuovo film di James Mangold intitolato Going Electric.
Il regista di Le Mans ’66 ha siglato un accordo con Fox Searchlight per ottenere il giovane astro di Hollywood, che a breve vedremo nell’adattamento di Piccole Donne di Greta Gerwig, nel ruolo di un giovane Bob Dylan, nel periodo di transizione che vide virare il menestrello del folk verso il genere rock con l’album del 1965 Bringing It All Back Home (primo album della trilogia rock contenente la celebre Mr. Tambourine Man), suscitando un grande clamore.
Robert Allen Zimmerman, che a maggio compirà 79 anni, è già al lavoro con Mangold nell’attesa che le trattative per il giovane attore arrivino a una conclusione.
Il film sarà prodotto dal manager di lunga data di Dylan, Jeff Rosen assieme a Bob Bookman di Veritas Entertainment Group, Alan Gasmer e Peter Jaysen, Fred Berger di Automatik, Alex Heineman e Mangold di The Picture Company. Dylan sarà produttore esecutivo insieme a Brian Kavanaugh-Jones e Andrew Rona. I diritti musicali di Dylan fanno parte del pacchetto.
Per Mangold si tratta di un ritorno a un biopic musicale dopo Quando L’Amore Brucia L’Anima – Walk The Line, il film del 2005 sulla travagliata e passionale storia d’amore fra Johnny Cash e June Carter Cash.
Timothée Chalamet a soli 24 anni è uno degli attori più promettenti della new generation. Prossimamente – dal 16 aprile al 23 maggio – debutterà sul palco londinese di fronte alla drammaturga Eileen Atkins in 4.000 Miles, produzione dell’Old Vic Theater del dramma di Amy Herzog nominato per il Pulitzer. Oltre all’atteso Piccole Donne (dove oltreoceano ha ricevuto grandi consensi nel ruolo di Theodore Laurence) lo vedremo nel Dune di Denis Villeneuve e in The French Dispatch di Wes Anderson
Fonte: Deadline