Quello Che Non Uccide: la Sony al lavoro sul quarto romanzo della saga di Millennium; Alicia Vikander sarà la nuova Lisbeth Salander?

0
157

Millennium

La Sony ha un sogno: far ripartire la saga di Millennium – Uomini Che Odiano Le Donne dopo i deludenti incassi del remake americano di David Fincher del 2011 con Daniel Craig e Rooney Mara.
La fortunata serie nata dalla penna dello scrittore e giornalista svedese Stieg Larsson (morto per un attacco di cuore prima di poter vedere pubblicati i suoi lavori) ha portato alla ribalta un’altra attrice che prima di Mara ha interpretato l’hacker Lisbeth Salander nei 3 film svedesi (Uomini Che Odiano Le Donne, La Ragazza Che Giocava Con Il Fuoco e La Regina Dei Castelli Di Carta): stiamo parlando della bellissima Noomi Rapace.
Lisbeth Salander
Noomi Rapace e Rooney Mara
La major ha l’intenzione di azzerare l’universo fincheriano, senza ovviamente Daniel Craig e Rooney Mara, e per farlo sta già lavorando all’adattamento di Quello Che Non Uccide, quarto romanzo della serie scritto da David Lagercrantz e uscito nelle librerie il 28 agosto 2015,
Il libro non è stato concepito sugli appunti di Larsson ma è totalmente inedito e non solo, la notizia che ha entusiasmato tutta la stampa riguarda la possibile candidatura di Alicia Vikander (Ex Machina, Operazione UNCLE, The Danish Girl) come nuova Lisbeth Salander!
Cosa ne pensate? Diteci la vostra sui canali social.
Ecco la sinossi ufficiale del romanzo:
Da qualche tempo “Millennium” non naviga in buone acque e Mikael Blomkvist, il giornalista duro e puro a capo della celebre rivista d’inchiesta, non sembra più godere della popolarità di una volta. Sono in molti a spingere per un cambio di gestione e lo stesso Mikael comincia a chiedersi se la sua visione del giornalismo, per quanto bella e giusta, possa ancora funzionare. Mai come ora, avrebbe bisogno di uno scoop capace di risollevare le sorti del giornale insieme all’immagine – e al morale – del suo direttore responsabile. In una notte di bufera autunnale, una telefonata inattesa sembra finalmente promettere qualche rivelazione succosa. Frans Balder, un’autorità mondiale nel campo dell’intelligenza artificiale, genio dell’informatica capace di far somigliare i computer a degli esseri umani, chiede di vederlo subito. Un invito che Mikael Blomkvist non può ignorare, tanto più che Balder è in contatto con una super hacker che gli sta molto a cuore. Lisbeth Salander, la ragazza col tatuaggio della quale da troppo tempo non ha più notizie, torna così a incrociare la sua strada, guidandolo in una nuova caccia ai cattivi che punta al cuore stesso dell’Nsa, il servizio segreto americano che si occupa della sicurezza nazionale. Ma è un bambino incapace di parlare eppure incredibilmente dotato per i numeri e il disegno a custodire dentro di sé l’elemento decisivo per mettere insieme tutti i pezzi di quella storia esplosiva che Millennium sta aspettando.