Daniel Craig tornerà nei panni di James Bond per altri due film?

0
43
daniel craig
daniel craig james bond 007
Daniel Craig interpreterà James Bond in altri 2 film?
Le notizie sul futuro di Daniel Craig nel franchise di James Bond iniziano a essere sempre più consistenti.
Secondo The Mirror, il 25° film della saga sarà tratto da romanzo Never Dream Of Dying dello scrittore americano Raymond Benson, autore dei libri che hanno ispirato i precedenti Tomorrow Never Dies, Die Another Day e The World is Not Enough.
Bond 25 dovrebbe intitolarsi I Sogni Non Uccidono (Shatterhand nella versione originale) ma al momento manca una conferma ufficiale. Anche in questo nuovo capitolo l’agente 007 si scontrerà con un malvagio magnate alla guida di un’organizzazione francese chiamata “L’Unione“.
Bond scoprirà un complotto internazionale dopo un raid finito male in uno studio televisivo.
La sceneggiatura riprenderà i classici film di James Bond Al Servizio di Sua Maestà e di Si Vive Solo Due Volte.
Craig sarà ospite il 15 agosto al The Late Show with Stephen Colbert e con buona probabilità parlerà del suo futuro nella saga di Bond.

https://twitter.com/Bond25Film/status/895751532876099584

Come frontrunner per la regia rimane confermato Yann Demange, subito seguito da Denis Villeneuve David Mackenzie.
Demange è impegnato nella post produzione di White Boy Rick, film con Matthew McConaughey e Jennifer Jason Leigh.
Robert Wade e Neal Purvis si occuperanno nuovamente della sceneggiatura.
Secondo alcuni rumors in Bond 25 potrebbe tornare di Christoph Waltz nei panni di Ernst Blofeld, gettato da un treno alla fine di Spectre. Stesso discorso vale per Dave Bautista.
Le riprese dovrebbero svolgersi nel sud della Francia, in Croazia e Giappone.
Ma non è tutto!
Barbara Broccoli, storica produttrice della saga, avrebbe convinto Daniel Craig a raddoppiare il suo impegno e a lavorare anche nel 26° Bond Movie.
Se così fosse raggiungerebbe quota sei film, affiancandosi a Sean Connery e posizionandosi a meno un film dal compianto Roger Moore.
Fonte: The Mirror