World War Z: Brad Pitt vuole David Fincher alla regia del sequel

0
122
world war z-1
Brad Pitt vuole David Fincher alla regia di World War Z 2
Dopo il forfait di Juan Antonio Bayona per la regia del sequel di World War Z, Brad Pitt non ha intenzione di accantonare il progetto che lo vede coinvolto nelle vesti di produttore e ha deciso di contattare un suo grande amico a cui deve parte della sua fortuna: il regista di Seven, Fight Club e Il Curioso Caso di Benjamin Button (film che ha regalato a Pitt una nomination agli Oscar), David Fincher.
Durante un recente incontro privato, i due hanno discusso a lungo sul futuro del film. La speranza di molti è che Pitt sia riuscito davvero a convincerlo, per portare la pellicola a fare un importante salto di qualità ma, per il momento, il regista non avrebbe ancora firmato nulla.
Per David Fincher non avrebbe a che fare con il primo sequel della sua carriera: il suo debutto alla regia avvenne con Alien³ nel 1992, terzo capitolo della saga partorita dalla mente di Ridley Scott, che al botteghino si rivelò un flop clamoroso; nel 2011 si è cimentato poi con il remake di Uomini Che Odiano Le Donne, ottenendo un discreto successo al box-office.
Paramount Pictures ha rassicurato tutti i fan, rendendo noto che le riprese inizieranno quest’anno, in modo da poter rilasciare il lungometraggio al cinema il 9 giugno 2017 (release fissata da tempo). Non crediamo che le promesse saranno mantenute, siamo anzi certi che la data d’uscita verrà ulteriormente posticipata per permettere a chi sarà ingaggiato di trasporre in immagini la sceneggiatura di Steven Knight Dennis Kelly.
Con un incasso mondiale di ben 540 milioni di dollari, World War Z non ebbe inizialmente meno difficoltà di questo sequel. A causa di problemi legati alla produzione, infatti, il regista Marc Foster dovette girare delle scene aggiuntive in extremis, finendo comunque con l’ottenere un grande successo commerciale.
Fonte: Variety