Hanno ucciso l’Uomo Ragno: in arrivo su Sky la serie tv sugli 883

0
113

Hanno ucciso l’Uomo Ragno diventa una serie tv prodotta per Sky

Max Pezzali. Gli 883. Hanno ucciso l’Uomo Ragno. Bastano queste parole per far rivivere ricordi indimenticabili a una generazione che ha fatto della nostalgia un marchio di fabbrica: quella che ha vissuto negli anni ’90 o nata in quel periodo. La storia degli 883, ovvero l’iconico duo formato da Max Pezzali e Mauro Repetto, diventerà una serie. Hanno ucciso l’Uomo Ragno: la storia degli 883, questo il titolo provvisorio, sarà un dramedy prodotto da Sky Original.

Sky ha dato annuncio attraverso un comunicato stampa. L’azienda ha elencato, infatti, tutti i nuovi progetti in fase di sviluppo e in arrivo per il prossimo autunno, tra cui la nuova serie tv per Sky Atlantic diretta da Valeria Golino, tratta dal romanzo omonimo di Goliarda Sapienza, L’arte della gioia.

Questa la descrizione ufficiale di Hanno ucciso l’Uomo Ragno: la storia degli 883:

“Max Pezzali e Mauro Repetto, meglio conosciuti come gli 883, contro ogni aspettativa hanno cambiato la musica italiana degli anni ’90. Gli adolescenti Max e Mauro sono degli sfigati a detta di tutti. Quando però iniziano a scrivere canzoni insieme, queste diventano immediatamente delle hit, sorprendendo tutti, in primis loro stessi, e rendendoli icone che ancora oggi fanno cantare ed emozionare generazioni di fan”.

Hanno ucciso l’Uomo Ragno serie

La regia sarà affidata a Sydney Sibilia (tra i suoi lavori vanno ricordati Smetto quando voglio, L’incredibile storia dell’Isola delle Rose), che curerà anche la sceneggiatura assieme a Chiara Laudani, Francesco Agostini e Giorgio Nerone. Inoltre, è chiaro e sicuro il coinvolgimento degli stessi Pezzali e Repetto.

La serie tv sarà disponibile sia su Sky, in produzione con Groenlandia, sia in streaming su Now Tv.

Su YouTube è disponibile la presentazione ufficiale del progetto assieme a Max Pezzali.