“Il mantello è nell’armadio”, Henry Cavill non ha rinunciato a Superman!

Il mondo ha bisogno di Superman?
Questa domanda aveva trovato una parziale risposta nel tanto criticato film del 2006 diretto da Bryan Singer Supeman Returns.
Da allora tre cose sono cambiate: il protagonista, Brendon Routh, sostituito nel frattempo da Henry Cavill (che lo ha interpretato in 3 film); il regista, che è diventato Zack Snyder; e la storyline principale.
Dunque, dove eravamo rimasti?
A settembre 2018 la giornalista Tatiana Siegel di The Hollywood Reporter ha lanciato uno scoop che ha fatto il giro del modno: Henry Cavill si sarebbe allontanato dal sopravvissuto di Krypton dopo il flop di Justice League. La notizia in un primo momento non trova conferma né smentita, se non per qualche post criptico che non avvalora la notizia stessa ma punta più sul periodo d’incomprensione con Warner Bros.
Con una serie di botta e risposta sui social la questione si è conclusa in poco tempo, lasciando spazio a interrogativi senza una risposta ufficiale.
Ci è voluta un’intervista esclusiva di Men’s Health per tornare sulla questione dopo più di un anno. Cavill è attualmente impegnato nella promozione di The Witcher, la nuova serie fantasy di Netflix che debutterà sulla piattaforma il 20 dicembre, e il giornalista Brian Raftery, ripercorrendo attraverso le parole dell’attore britannico la sua carriera cinematografica, è riuscito a strappargli delle dichiarazioni molto interessanti.
Il mantello è nell’armadio“, ha dichiarato Cavill. “E’ ancora mio“.
La preparazione fisica e psicologica a cui si è sottoposto per il ruolo di Superman è stata stremante, per questo non ha alcuna intenzione di lasciare il personaggio che gli ha dato popolarità a livello mondiale; in pochi sanno che per anni è stato soprannominato “lo sfortunato di Hollywood” per i ruoli d’oro da cui è stato scartato come quello di Edward Cullen in Twilight, James Bond o il reboot di Superman del 2007.
Ecco perché si tiene stretto quel personaggio, divenuto ormai parte integrante della sua vita.
Non ho intenzione di starmene seduto tranquillamente al buio mentre accade tutto questo “, dice Cavill sulle notizie infondate che circolano da mesi. “Non ho rinunciato al ruolo. C’è ancora molto che devo offrire per il ruolo di Superman. Molte storie da raccontare. Tanta vera e profonda onestà del personaggio in cui voglio addentrarmi. Voglio riflettere quello che viene trasmesso nei fumetti. Questo è importante per me. C’è molta giustizia da fare per Superman. Lo status attuale è: Vedrete“.
Nell’intervista ha chiarito un altro interrogativo che per molti era la conferma dei rumor, quel mancato cammeo nel finale del cinecomic Shazam!. In quel periodo Cavill era impegnato costantemente sul set di Mission: Impossible – Fallout e per ragioni contrattuali non poteva allontanarsi.
Fonte: Men’s Health

Potrebbero piacerti...

Shares