Dune: Kyle MacLachlan parla del film, svelato un possibile logo ufficiale

0
848
Dune Kyle MacLachlan
Kyle MacLachlan, interprete di Paul Atreides nel Dune di David Lynch, non vede l’ora di assistere all’interpretazione di Timothée Chalamet
Non c’è dubbio che la versione cinematografica di Dune diretta da Denis Villeneuve (Blade Runner 2049, Arrival) continui a far parlare di sé, nonostante le pochissime informazioni in nostro possesso.
In occasione di un’intervista rilasciata a Kevin Smith per IMDB, l’attore Kyle MacLachlan (interprete del Paul Atreides nel Dune di David Lynch) non ha nascosto una certa curiosità nei confronti della nuova pellicola e, in particolare, dell’interpretazione di Timothée Chalamet in quello che un tempo fu il suo ruolo:
“A quanto pare, ci saranno un paio di noi là fuori… ma penso che lo spazio non mancherà di certo! Credo che Timothée farà un ottimo lavoro, non vedo l’ora di scoprire quale sarà la sua visione per il personaggio. David Lynch ne aveva una molto particolare, ovviamente, quindi credo che questo film sarà completamente diverso… e perché non dovrebbero avere entrambi i propri meriti?”
Tra una speculazione e un’altra, ecco intanto arrivare online quello che sembrerebbe essere il logo ufficiale del film di Villeneuve, trapelato in seguito allo svolgersi di una convention.
Nonostante il font (decisamente minimale) componga la scritta “DUNC”, il logo è stato presentato sotto forma di filmato, in cui un punto luminoso va poi a porsi al centro della lettera C per formare una E.

Che ne pensate?
Il romanzo originale, scritto da Frank Herbert nel 1965, ruota attorno al tentativo di una famiglia nobile (gli Atreides) di controllare un pianeta deserto chiamato Arrakis, dove è presente una rarissima droga, la “Spezia“, in grado di allungare la vita.
Il comando di Arrakis è fortemente contestato anche da altre nobili famiglie.
Dopo che Paul e la sua famiglia vengono traditi. inizierà una ribellione per ripristinare il controllo di Arrakis da parte di quest’ultima.
Timothée Chalamet interpreterà Paul Atreides, figlio del sovrano.
Costretto a fuggire nelle terre desertiche, il giovane dovrà collaborare con le sue tribù nomadi.
Usando le sue raffinate capacità mentali, diventa il loro leader. Credendo si tratti di una sorta di messia, i nomadi Fremen daranno vita a un esercito per spodestare l’impero.
Rebecca Ferguson vestirà i panni della madre di Paul, Lady Jessica, che fugge con lui nel deserto e lo aiuta a diventare un salvatore agli occhi dei Fremen.
Stellan Skarsgård sarà Vladimir Harkonnen, barone siridar e assassino del Duca Leto Atreides.
Zendaya sarà Chani Kynes, donna Fremen e concubina di Paul Atreides.
Josh Brolin sarà Gurney Halleck, responsabile dell’addestramento militare e capo della sicurezza di Paul Atreides (interpretato nel film di David Lynch da Patrick Stewart).
Javier Bardem avrà il ruolo di Stilgar, capo Fremen nativo del pianeta Arrakis.
Jason Momoa interpreterà Duncan Idaho, Maestro di Spade della scuola Ginaz e fedele servitore degli Atreides.
Charlotte Rampling impersonerà la Reverenda Madre Gaius Helen Mohiam della sorellanza Bene Gesserit.
Dave Bautista sarà Rabban “La Bestia“, sadico nipote di un barone che supervisiona Arrakis.
Chen Chang sarà il Dr. Wellington Yueh, medico della casata degli Atreides.
Prodotto dallo stesso Villeneuve con Mary Parent e Cale Boyter di Legendary Pictures, il film arriverà nelle sale statunitensi il 20 novembre 2020.