Blinded By The Light: il trailer italiano del film di Gurinder Chadha

Grazie a Warner Bros. possiamo ammirare il trailer italiano di Blinded By The Light, il nuovo film della regista di “Sognando Beckam” Gurinder Chadha.
Blinded By The Light” è ambientato nel 1987 e racconta la storia di un ragazzo britannico-pakistano che scopre la sua strada grazie alla forza evocativa delle canzoni di Bruce Springsteen.
La storia è tratta dalle memorie “Greetings from Bury Park” di Sarfraz Manzoor, giornalista del The Guardian appassionato fin da ragazzo dalla musica del “Boss”.
Nel Regno Unito “Blinded By The Light” uscirà il 9 agosto.
Gurinder Chadha ha diretto e prodotto il film, scritto da Manzoor, Chadha e Paul Mayeda Berges. La storia è commentata dalla musica e dai testi poetici di Springsteen, che ha dato a Chadha la sua benedizione sin dall’inizio della creazione del film. “Blinded by the Light” ha per protagonisti Viveik Kalra, Hayley Atwell, Rob Brydon, Kulvinder Ghir, Nell Williams, Dean-Charles Chapman e Aaron Phagura.
Il film è stato basato su una sceneggiatura di Sarfraz Manzoor, Chadha e Paul Mayeda Berges. Jane Barclay, Chadha e Jamal Daniel sono i produttori del film. Paul Mayeda Berges, Hannah Leader, Tory Metzger, Tracy Nurse, Stephen Spence, Peter Touche e Renee Witt sono stati i produttori esecutivi. Il team creativo dietro la cinepresa di Chadha include il direttore della fotografia Ben Smithard, lo scenografo Nick Ellis, il montatore Justin Krish e la costumista Annie Hardinge. La colonna sonora originale è di A.R. Rahman.

SINOSSI
Dallo sceneggiatore/regista/produttore Gurinder Chadha (“Bend It Like Beckham”), arriva il dramma provocatorio “Blinded by the Light” ispirato dalla musica e dai testi delle canzoni senza tempo di Bruce Springsteen. “Blinded by the Light” racconta la storia di Javed (Viveik Kalra), adolescente britannico di discendenza pakistana che vive nella città di Luton, Inghilterra, nel 1987. Nel mezzo dei tumulti razziali ed economici dell’epoca, scrive poesie come mezzo per sfuggire all’intolleranza della sua città e all’inflessibilità tradizionalista di suo padre. Ma quando un suo compagno di classe gli fa conoscere la musica del “Boss”, Javed scopre dei parallelismi con la sua vita da classe operaia nei potenti testi di Springsteen. Mentre Javed scopre una via d’uscita catartica ai suoi sogni repressi, comincia anche a trovare il coraggio di esprimersi con la sua voce unica. Basato sulle fortunate memorie di Sarfraz Manzoor, Greetings from Bury Park, “Blinded by the Light” è una gioiosa storia di coraggio, amore, speranza, famiglia e dell’abilità unica che la musica possiede per sollevare lo spirito umano.

Potrebbero piacerti...

Shares