Beverly Hills Cop 4: Netflix produrrà il quarto capitolo con Eddie Murphy

Lo sbirro di Detroit Axel Foley è pronto a tornare in servizio.
Dopo mesi di silenzio Deadline è tornato a parlare di “Beverly Hills Cop 4“, il nuovo capitolo della saga partita nel 1984 con il film campione d’incassi di Martin Brest che ha dato vita a due sequel (uno memorabile diretto dal compianto Tony Scott (1987), il secondo meno fortunato diretto da John Landis nel 1994).
Come riporta la testata, Netflix produrrà il quarto capitolo che arriva in un momento non proprio fortunato per i cosiddetti “seguiti”; il recente “Doctor Sleep” e “Terminator: Destino Oscuro” ne sono gli esempi più lampanti con perdite da milioni di dollari.
Paramount, la casa che detiene i diritti, ha fatto un accordo di licenza – con l’opzione per un sequel – che permetterà a Netflix di realizzare il quarto capitolo con Eddie Murphy e il produttore Jerry Bruckheimer.
Questo è il terzo accordo tra Paramount e Netflix dopo “The Cloverfield Paradox” (lanciato con uno spot a sorpresa durante il Super Bowl e rilasciato il giorno successivo) e “Annientamento” di Alex Garland (distribuito sulla piattaforma streaming a livello mondiale 17 giorni dopo l’uscita esclusiva nelle sale cinematografiche di Stati Uniti, Canada e Cina, per volere di Paramount).
Nei casi sopracitati si trattava di film già ultimati e pronti a essere lanciati, mentre qui Netflix lavorerà con Murphy e Bruckheimer per realizzare una solida sceneggiatura e trovare un regista (eliminando dai giochi i registi belgi Adil El Arbi e Bilall Fallah).
Il sodalizio fra Netflix è Murphy si è consolidato recentemente con “Dolemite Is My Name“, biopic sulla star dei blaxpoitation movie Rudy Ray Moore. Oltre al cinema per Murphy si prospetta un ritorno alle origini con la stand-up comedy – sempre targata Netflix – che lo ha consacrato ai tempi del Saturday Night Live.
E non finisce qui…
Eddie Murphy, con Arsenio Hall, James Earl Jones e Shari Headley è tornato a interpretare un altro dei suo personaggi storici: il principe Akeem, sovrano di Zamunda, nel sequel “Il Principe Cerca Moglie 2“.
(Qui sotto trovate l’incursione di Will Smith e Martin Lawrence ai Tyler Perry Studios)

https://www.instagram.com/p/B4VDuoPB3iX/

Fonte: Deadline

Potrebbero piacerti...

Shares